Roma, 25 Febbraio 2017  
HOME
Marco Causi
Professore di Economia politica, Facoltà di Economia "Federico Caffè", Università Roma Tre
Deputato dal 2008, rieletto nel febbraio 2013
 
Una bussola virtuale dell´economia reale
Questo sito è a disposizione di chi voglia affrontare i temi del nostro tempo, con la curiosità per il mondo
 
La soluzione più conveniente non è sempre quella liberistica del lasciar fare e del lasciar passare, potendo invece essere, caso per caso, di sorveglianza o diretto esercizio statale o comunale o altro ancora. Di fronte ai problemi concreti, l´economista non può essere mai né liberista né interventista, né socialista ad ogni costo.
Luigi Einaudi
 



01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16  >>
Roma 14/02/2017 M.Causi
Alla UE non basta l´euro
(economia)
Il dollaro nasce come moneta dei nuovi Stati Uniti nel 1785, ma soltanto trent´anni dopo viene affiancato da un bilancio federale e da regole di integrazione finanziaria. Ci volle una guerra, quella del 1812, la "seconda guerra di indipendenza". In mancanza di un bilancio federale la giovane repubblica fu messa in ginocchio per l´assenza di risorse con cui sostenere l´esercito; la nuova capitale Washington invasa e distrutta; la nazione salvata dalla decisione inglese di concentrare lo sforzo bellico sull´Europa contro Napoleone e dalle insperate vittorie dell´armata del Sud del generale Jackson.
L´euro è entrato in circolazione da quindici anni. Ma gli Stati che lo hanno adottato, entrando nell´Unione Economica e Monetaria europea, non ne hanno altri quindici per completare il progetto. Devono farlo presto (...)
Leggi qui l´articolo di Marco Causi uscito su L´Unità del 15 febbraio [...]
Roma 16/01/2017 M.Causi
Il debito del Comune di Roma: precisazioni
(economia)
Servono chiarezza e parole di verità sulla vicenda del debito storico di Roma che riemerge nella polemica politico giornalistica. La nostra amministrazione trovò uno stock di debito finanziario pari a 6 miliardi di euro. Nei nostri sette anni abbiamo contratto nuovi mutui solo per investimenti (nella maggior parte per le linee metrò B1 e C) portando il debito finanziario a sette miliardi. In termini pro capite si trattava di una cifra inferiore a quelle dei Comuni di Milano e Torino. Roma 2480 euro per abitante, Milano 2801, Torino 3446. La cifra sale a dieci miliardi sommando al debito finanziario molte altre voci che hanno natura diversa ed eterogenea. Il governo Berlusconi, ad esempio, spostò impegni di spesa della giunta Alemanno e li scaricò impropriamente sul debito storico. La cifra di ventidue miliardi è il prodotto di una fantasia contabile e di una manovra politica. Si sommano, per arrivare a questo numero, anche gli interessi da pagare nei prossimi decenni... [...]
Roma 27/12/2016 M.Causi
Indice di produttività dei Deputati Openpolis: Causi terzo alla fine del 2016
(economia)
Roma, 27 dicembre 2016. Openpolis ha pubblicato le sue elaborazioni sull´indice di produttività dei parlamentari alla fine del 2016. Marco Causi risulta terzo nella classifica generale di Montecitorio, primo fra i deputati senza incarico, primo fra i deputati eletti in Sicilia. Clicca qui per la classifica dei primi dieci deputati e per una piccola rassegna stampa. La notizia è stata soprattutto sottolineata sulle pagine locali di Palermo. [...]
Roma 21/12/2016 M.Causi
Tunnel ferroviario del Moncenisio: perché sì in 20 punti
(economia)
La Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva gli accordi italo-francesi che daranno avvio, fin dai primi mesi del 2017, alla realizzazione del nuovo tunnel ferroviario del Moncenisio, che sostituirà l´antico, e glorioso, tunnel del Freijus. Clicca qui per leggere e scaricare la mia relazione al Parlamento, che sintetizza in 20 punti venti anni di discussione, critiche e ripensamenti sulla nuova linea ferroviaria Torino-Lione (che non è alta velocità, ed è improprio quindi chiamare TAV) [...]
Roma 15/12/2016 M.Causi
14 cose da sapere sulla nuova linea ferroviaria Torino Lione
(economia)
Oggi la Commissione affari esteri della Camera ha votato il mandato al relatore per portare in aula la ratifica dell´accordo fra Italia e Francia sulla nuova linea ferroviaria Torino Lione. Clicca qui per leggere l´intervento di replica che, in quanto relatore, ho fatto in Commissione, dove vengono esaminati in modo specifico 14 punti sulla questione della Torino Lione [...]
Roma 09/12/2016 M.Causi
IVA su ebook abbassata al 4 per cento: una vittoria italiana in Europa
(finanza pubblica)
La Commissione Europea ha deciso che l´IVA sui libri digitali venga abbassata dall´attuale 22 per cento al 4 per cento, lo stesso livello gravante sui libri cartacei. E´ il contenuto culturale che conta, insomma, non il supporto che lo veicola. Questa norma era stata adottata in Italia l´anno scorso, inserita nella legge di stabilità 2015 con un emendamento proposto dai deputati e deputate PD della Commissione finanze di Montecitorio, con la mia prima firma (vedi in questo sito la nota del 7 novembre 2014). Insomma, una vera soddisfazione: il lavoro parlamentare ne è spesso avaro, ma in questo caso l´Italia ha vinto una battaglia importante in Europa, una battaglia avviata da un emendamento parlamentare. Clicca qui per ulteriori materiali sull´argomento [...]
Roma 26/11/2016 M.Causi
Accordo fra Italia e Francia per la Torino-Lione
(economia)
Il primo impegno che mi è stato assegnato nella Commissione Affari Esteri, dove da pochi giorni mi sono trasferito, è di grande rilievo e responsabilità: condurre in porto, in qualità di relatore, la ratifica dell´Accordo fra Italia e Francia per la realizzazione della nuova linea ferroviaria Torino-Lione. Clicca qui per consultare la relazione che ho svolto venerdì´ 25 novembre in Commissione [...]
Roma 18/11/2016 M.Causi
Dalla Commissione finanze alla Commissione affari esteri
(economia)
(ANSA) - ROMA, 17 NOV - Dopo quasi nove anni di servizio in VI commissione, il mio gruppo parlamentare, che ringrazio, mi ha proposto di proseguire l´impegno alla Camera dalla collocazione prestigiosa della Commissione affari esteri. E´ una proposta di grande rilievo che ho accettato con entusiasmo, e che considero una sorta di promozione sul campo". Cosi´ il deputato del Pd Marco Causi commenta la scelta di lasciare la commissione Finanze e passare agli Esteri. (...) [...]
Roma 16/11/2016 M.Causi
Riforma della riscossione: il cambiamento della natura giuridica di Equitalia è solo il primo passo
(economia)
Il decreto 193, oggi approvato alla Camera in prima lettura, trasforma la natura giuridica di Equitalia da SpA ad agenzia pubblica, nell´involucro di ente pubblico economico. E´ un buon passo avanti (vedi la mia nota del 10 luglio 2014), ma la riforma non è ancora completa. E´ necessario intervenire sulla complessa e farraginosa normativa che regola la formazione delle cartelle esattoriali (i cosiddetti "ruoli") riducendo la pesantezza di sanzioni e interessi. La Camera ha approvato un ordine del giorno che ho presentato, in cui si impegna il governo ad agire sul piano amministrativo e normativo, graduando sanzioni e interessi in relazione al tempo trascorso dal mancato pagamento e all´entità delle somme dovute. Clicca qui per leggere il testo dell´OdG [...]
Roma 22/10/2016 M.Causi
Dove va la finanza comunale in Italia?
(economia)
Presentazione e discussione della ricerca Cefip-Obiettivocomune "Finanziamento dei Comuni in Italia e imposte immobiliari". Roma, venerdì 28 0ttobre 2016, ore 15,30, Aula tesi, Scuola di economia e studi aziendali dell´Università Roma Tre, Via Silvio D´Amico 77. Clicca qui per saperne di più e per la locandina. [...]
Roma 09/10/2016 M.Causi
Gli scontrini, Marino e noi
(economia)
L´Unità, 7 ottobre. Io sono contento della decisione della procura di Roma di stralciare dalle indagini ben 116 persone inizialmente sospette di essere in qualche modo coinvolte con il "mondo di mezzo". E sono contento dell´assoluzione, in un altro e diverso procedimento, di Ignazio Marino. Fra i 116 c´è un altro ex sindaco di Roma, Gianni Alemanno, un mio avversario politico: ma ho sempre ritenuto che la reputazione istituzionale del Campidoglio avrebbe subito colpi gravissimi, che si sarebbero estesi all´Italia e avrebbero colpito l´intera città di Roma, se fosse emersa la colpevolezza per reati così gravi e infamanti a carico di due ex sindaci della Capitale. Per le modalità con cui funziona il circuito fra politica e comunicazione, dominato dall´emotività, dal cortissimo respiro e dall´assenza di memoria, temo che alcuni danni si siano comunque prodotti (...) leggi qui l´articolo di Marco Causi [...]
Roma 23/08/2016 M.Causi
Grandi aziende, grandi problemi
(economia)
Le municipalizzate di Roma sono grandi, le più grandi in Italia. Un fatto banale, perché Roma è la più grande città del paese. E però a grandi aziende corrispondono grandi problemi (...) Leggi l´intervento di Marco Causi su Il Tempo del 23 agosto 2016 [...]
Roma 28/07/2016 M.Causi
EDUCAZIONE FINANZIARIA, GOVERNO EMANERÀ PROGRAMMA CON STRATEGIA NAZIONALE
(economia)
(Public Policy) - Roma, 27 lug - Entro sei mesi dall´entrata in vigore della pdl Educazione finanziaria, il governo dovrà emanare "un programma che definisca una ´Strategia nazionale per l´educazione finanziaria´, con la redazione di apposite linee guida e l´adozione delle necessarie misure organizzative da parte dei ministeri che partecipano all´attuazione del programma". Lo prevede un emendamento del Pd alla pdl Educazione finanziaria, a prima firma Marco Causi, approvato in commissione Finanze alla Camera. (...) [...]
Roma 28/07/2016 M.Causi
Confusione Capitale. Raggi: su Acea ci vuole una strategia, non bastano streaming e insulti
(economia)
L´Unità, 29 novembre 2016.Tre notizie mettono oggi al centro dell´attenzione Acea e lo stato confusionale dei pentastellati della Capitale. La prima è il ciclo tariffario 2016-2019 per gli utenti idrici di Roma e provincia, con lo slittamento al 2017 degli aumenti previsti per il 2016, pagato però dagli stessi utenti con tariffe maggiorate dal prossimo anno. Clicca qui per leggere l´articolo di Marco Causi [...]
Roma 14/07/2016 M.Causi
Gestione del debito pubblico e uso dei derivati: approvata risoluzione Causi
(finanza pubblica)
A conclusione di un´indagine conoscitiva svolta dalla Commissione Finanze della Camera dei Deputati sulla gestione del debito pubblico e sull´uso dei derivati, è stata approvata una Risoluzione a prima firma Causi che, nel ricostruire in modo dettagliato la storia della gestione del debito sovrano italiano fin dagli anni ´90, impegna il Governo a nuove procedure di trasparenza e di accountability (...) [...]
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16  >>

 
agenda 
in parlamento 
rassegna stampa 
contatti 
link 
liberi scambi 
 economia 
 finanza pubblica 
 mezzogiorno e sicilia 
roma 
saggi e scritti 
biografia 

cerca nel sito


 
Copyright © 2017 Marco Causi - Privacy Policy - made in Bycam