Roma, 19 Agosto 2018  
HOME
Marco Causi

Professore di Economia industriale e di Economia applicata, Dipartimento di Economia, Università degli Studi Roma Tre.
Deputato dal 2008 al 2018.

La soluzione più conveniente non è sempre quella liberistica del lasciar fare e del lasciar passare, potendo invece essere, caso per caso, di sorveglianza o diretto esercizio statale o comunale o altro ancora. Di fronte ai problemi concreti, l´economista non può essere mai né liberista né interventista, né socialista ad ogni costo.
Luigi Einaudi
 



<< 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40
41 
>>
Roma 13/05/2010 Adnkronos
FEDERALISMO: CAUSI AD API, PD USA BENE TEMPO COMMISSIONE
Roma, 13 mag. - (Adnkronos) - "Leggo sui giornali che i dirigenti di Alleanza per l´Italia avrebbero affermato ieri, durante una conferenza stampa, che il lavoro parlamentare in corso per modificare lo schema di decreto sul cosiddetto federalismo demaniale, equivarrebbe a un ´supermercato del demanio´. Mi dispiace di dover contraddire l´opinione di Francesco Rutelli e Linda Lanzillotta". E´ questa la replica di Marco Causi, vice presidente della commissione bicamerale sul federalismo fiscale, alle affermazioni fatte ieri dai vertici dell´Api. [...]
Roma 12/05/2010 Virgilio
Federalismo/ La crisi pesa sulla delega, ma Maroni: Accelereremo
Roma, 11 mag. (Apcom) - Roberto Maroni si dice "ottimista", è sicuro che la crisi non frenerà il federalismo fiscale ma "anzi ne sarà l´acceleratore". Ma nelle ultime settimane sono arrivati i distinguo di Gianfranco Fini, ieri l´affondo della Cei, oggi il monito di Giorgio Napolitano contro la secessione. C´è poi l´editoriale del ´Sole 24 Ore´ sulle priorità della politica nella "stagione dell´austerità" e le "riforme impossibili" come appunto il federalismo fiscale, e il retroscena del ´Corriere´ sulla cautela di Giulio Tremonti, motivata dalla crisi economica, verso l´attuazione della delega, con l´ipotesi addirittura di posticipare l´avvio della riforma. Abbastanza per spingere Roberto Calderoli ad incontrare Silvio Berlusconi a palazzo Grazioli, e a parlare anche con lui di quelle che con un deputato leghista ha definito le "resistenze" delle strutture burocratiche del Tesoro all´attuazione della delega, i cui termini scadono tra un anno esatto.
 [...]
Roma 12/05/2010 Il Sole 24 Ore Radiocor
ECO Federalismo:relatore, stasera bozza parere Bicamerale, Pd e Udc frenano
Roma, 12 mag - "Stasera sara´ formalizzata
la bozza di parere, in una breve riunione presso la Bicamerale per
l´avvio del Federalismo fiscale, e domani cominceremo a illustrarla
nella riunione prevista".
Lo dice il relatore di maggioranza del parere sul decreto legislativo
relativo al federalismo demaniale, Massimo Corsaro (Pdl), che ritiene
si vada "ragionevolmente verso un parere concorde". Ma di diversa
opinione e´ il relatore di minoranza Marco Causi (Pd), che conserva
perplessita´ sul demanio marittimo e idrico e non esclude la
possibilita´ di ricorrere agli ulteriori 20 giorni previsti dalla
delega.
 [...]
Roma 06/05/2010 Il Sole 24 ore
Beni pubblici a garanzia dei disavanzi pregressi
Il Sole 24 ore - 06-05- 2010 ,Federalismo - Beni pubblici a garanzia dei disavanzi pregressi [...]
Roma 06/05/2010 Il Mattino
Costi del federalismo, lite nel centrodestra
Il Mattino - 06-05-2010, Costi del federalismo, lite nel centrodestra [...]
Roma 06/05/2010 Avvenire
Il federalismo demaniale, Calderoli spiega
Avvenire -06-05-2010, Il federalismo demaniale, Calderoli spiega [...]
Roma 06/05/2010 Italia Oggi
Meno debito col demanio fiscale
Italia Oggi - 06-05-2010, Meno debito col demanio fiscale. Parlando in Bicamerale il Ministro Calderoli tende la mano all´opposizione. Causi (PD): soddisfatti. [...]
Roma 05/05/2010 Il Sole 24 Ore Radiocor
(ECO) Federalismo: Causi (Pd), bene vendita immobili a riduzione debito

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Roma, 05 mag - "Nel corso dell´audizione alla commissione per il Federalismo fiscale, il ministro Calderoli ha annunciato che e´ sua intenzione accettare uno dei principali rilievi critici sollevati sul decreto del cosiddetto ´federalismo demaniale´, e cioe´ definire con chiarezza e senza dubbi che i proventi delle eventuali future alienazioni degli immobili statali trasferiti agli enti locali vengano destinati all´abbattimento del debito pubblico, sia di quello locale che di quello nazionale. Si tratta di una delle principali proposte avanzate dal Partito Democratico e da tutte le opposizioni, e in verita´ anche da alcuni settori della maggioranza, sul testo del primo decreto di attuazione della legge 42, quello relativo al trasferimento di beni statali a Regioni ed enti locali". [...]
Roma 05/05/2010 Dire
FEDERALISMO. PD: PROVENTI IMMOBILI VADANO A DEBITO PUBBLICO
DIRE) Roma, 5 mag. - "Nel corso dell´audizione resa oggi alla commissione bicamerale per l´Attuazione del federalismo fiscale, il ministro Calderoli ha annunciato che e´ sua intenzione accettare uno dei principali rilievi critici sollevati sul decreto del cosiddetto ´federalismo demaniale´, e cioe´ definire con chiarezza e senza dubbi che i proventi delle eventuali future alienazioni degli immobili statali trasferiti agli enti locali vengano destinati all´abbattimento del debito pubblico, sia di quello locale che di quello nazionale". Lo sottolinea Marco Causi (Pd), vicepresidente della commissione, che aggiunge: "Si tratta di una delle principali proposte avanzate dal Partito democratico e da tutte le opposizioni".
 [...]
Roma 29/04/2010 M.Causi
Il federalismo fiscale - Intervista a Marco Causi
ROMA, 27 APR - ´´Il ministro Calderoli ha fornito
una versione minimale dei problemi legati all´attuazione del
federalismo fiscale. A detta del ministro basterebbero non piu´
di cinque decreti, da fare in pochi mesi. Cosi´ non si parte con
il piede giusto´´. Cosi´ il vice presidente della commissione,
Marco Causi (Pd), commenta l´audizione di oggi del ministro
della Semplificazione nella commissione bicamerale per
l´attuazione del federalismo fiscale.
http://www.youtube.com/watch?v=Y81LYHTTEPI

 [...]
Roma 27/04/2010 ANSA
FEDERALISMO: CAUSI(PD), NO A SCRITTURA AFFRETTTATA DECRETI
ANSA) - ROMA, 27 APR - ´´Il ministro Calderoli ha fornito
una versione minimale dei problemi legati all´attuazione del
federalismo fiscale. A detta del ministro basterebbero non piu´
di cinque decreti, da fare in pochi mesi. Cosi´ non si parte con
il piede giusto´´. Cosi´ il vice presidente della commissione,
Marco Causi (Pd), commenta l´audizione di oggi del ministro
della Semplificazione nella commissione bicamerale per
l´attuazione del federalismo fiscale.
 [...]
Roma  27/04/2010 ASCA
FEDERALISMO: CAUSI (PD), COSI´ NON SI PARTE COL PIEDE GIUSTO
ASCA) - Roma, 27 apr - ´´Stamattina in Commissione bicamerale il ministro Calderoli ha fornito una versione minimale dei problemi legati all´attuazione del federalismo fiscale. A detta del ministro basterebbero non piu´ di cinque decreti, da fare in pochi mesi. Cosi´ non si parte con il piede giusto´´. Questo il commento di Marco Causi, deputato del Partito Democratico e vice presidente della Commissione. [...]
Roma 27/04/2010 Reuters
Federalismo fiscale, nodo decreti, tempi si allungano-Calderoli
2774/2010- Reuters -Per Marco Causi e Rolando Nannicini (Pd), ci si deve "mettere al lavoro su tutte le parti, non solo su un pacchetto minimo" perché il federalismo fiscale si deve sorreggere su "delle premesse che garantiscano l´intero lavoro".

 [...]
Roma 27/04/2010 Apcom
Apc-Federalismo/ Pd critica Calderoli: versione minimale dei problemi
27 apr. (Apcom) - Il Pd invita il ministro Calderoli a
riconsiderare procedure e strumenti per l´attuazione del
federalismo fiscale, rispetto alla relazione illustrata
stamattina in Parlamento.
"Stamattina Calderoli - afferma il Vicepresidente Pd della
Commissione bicamerale sull´attuazione del federalismo Marco
Causi- ha fornito una versione minimale dei problemi legati
all´attuazione del federalismo fiscale. A detta del ministro
basterebbero non più di cinque decreti, da fare in pochi mesi.
 [...]
Roma 24/04/2010 Il Riformista
Applichiamo le nuove direttive Ue
24/04/2010 - Il Riformista -La legge comunitaria per il 2009 ha recepito le nuove direttive europee sui criteri per la determinazione dei compensi dei manager nelle società quotate in borsa. Si tratta di una voce politicamente sensibile del "pacchetto" di misure concordate in sede europea, dopo la grande crisi finanziaria, per riportare un po´ più di etica e di trasparenza nel funzionamento dei mercati [...]
<< 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40
41 
>>

 
agenda 
in parlamento 
rassegna stampa 
contatti 
link 
liberi scambi 
roma 
saggi e scritti 
biografia 

cerca nel sito


 
Copyright © 2018 Marco Causi - Privacy Policy - made in Bycam