Roma, 12 Dicembre 2019  
HOME
Marco Causi

Professore di Economia industriale e di Economia applicata, Dipartimento di Economia, Università degli Studi Roma Tre.
Deputato dal 2008 al 2018.

La soluzione più conveniente non è sempre quella liberistica del lasciar fare e del lasciar passare, potendo invece essere, caso per caso, di sorveglianza o diretto esercizio statale o comunale o altro ancora. Di fronte ai problemi concreti, l´economista non può essere mai né liberista né interventista, né socialista ad ogni costo.
Luigi Einaudi
 



22/12/2015 M.Causi
Intervento in aula a Montecitorio per fatto personale

Intervento per fatto personale a fine seduta

Marco Causi, Montecitorio, 19.12.2015

Signora Presidente, durante il pomeriggio sono intervenuto in aula per esporre alcuni dati del Rapporto INPS sul nuovo ISEE entrato in vigore dal primo gennaio del 2015. Invece di rispondere nel merito, alcuni deputati del gruppo M5S hanno iniziato a urlare, con la violenza verbale di cui purtroppo fanno spesso uso, contro me e mia moglie, Monique Veaute, e contro la Fondazione Romaeuropa, di cui Monique è Presidente.

Non si tratta solo di un´offesa personale: è una barbarie portare lo scontro politico su terreni in cui si coinvolgono e si danneggiano strumentalmente persone incolpevoli, che con il loro lavoro mandano avanti una delle istituzioni culturali di eccellenza per Roma e per l´Italia, con cui collaborano le ambasciate e gli istituti di cultura stranieri presenti a Roma, che produce, co-produce e distribuisce in Italia e in tutto il mondo centinaia di artisti, che ha organizzato trenta edizioni annuali del Festival Romaeuropa, con un milione e mezzo di biglietti venduti nel corso degli anni.

Il CV di Monique è facilmente reperibile sulla rete ed è sufficiente leggerlo per rendersi conto che la sua carriera professionale e i livelli a cui si esprime sono indiscutibili. Ha fondato e diretto la sezione musica della Biennale di Parigi, ha organizzato l´apertura della Grande Halle de la Villette. Ha partecipato alla creazione del Festival della Musica di Strasburgo. E´ stata consigliere culturale del Presidente dell´Assemblea Nazionale francese e consigliere culturale dell´Ambasciata di Francia in Portogallo. Ha fondato trent´anni fa, insieme a Jean Marie Drot e Giovanni Pieraccini, il Festival di Villa Medici a Roma, diventato poi Festival Romaeuropa, da cui nasce l´omonima Fondazione di cui oggi è Presidente (a titolo gratuito). E´ stata componente del CdA dell´Accademia di Francia in Italia; per tre anni Commissario alla Francofonia a Parigi con nomina del Presidente della Repubblica francese; per tre anni Direttore generale e Amministratore Delegato di Palazzo Grassi a Venezia. E´ componente del Conseil de l´Ethique publicitaire in Francia e del Comitato dei programmi della rete televisiva franco-tedesca ARTE´. E´ insignita in Francia del titolo di Chevalier des arts et lettres dal Ministro della Cultura e dell´Ordre National du Mérite dal Ministro degli Affari Europei. Le è stata conferita la Legion d´Honneur dal Presidente della Repubblica Francese. In Italia, nel 2006, è stata insignita del titolo di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana.

 C´è qualcuno sano di mente che possa anche lontanamente ipotizzare che questo percorso professionale abbia in qualche modo beneficiato della relazione con me? E´ probabile semmai il contrario, e cioè che la relazione con me la danneggi, almeno in Italia, com´è successo negli ultimi giorni. E´ sufficiente guardare il CV di Monique e paragonarlo con il mio per capire che non ha alcun senso pensare a Monique come alla "Signora Causi". Piuttosto, è più probabile che io sia "Mr Veaute"… e in effetti in tantissimi casi lo sono stato e lo sarò, com´è naturale in una relazione come la nostra.

Una cosa che il maschilismo vergognoso e gretto di alcuni deputati del M5S e la loro ristrettezza mentale, il loro provincialismo culturale, non riesce neppure a concepire.

Care colleghe, cari colleghi, capirete bene quanto io sia oggi desolato nei confronti di Monique, poiché la vedo coinvolta in uno scontro politico che riguarda me e non lei. Perché da poche settimane Monique ha acquisito, per sua ferma volontà, la cittadinanza italiana, e non vorrei che dovesse pentirsene. E perché questo scontro colpisce Romaeuropa, un ente da sempre indipendente dalla politica, e che anche per questo ha pagato un prezzo - ad esempio, quello di non essere inserito nella legge 238/2012 per il riconoscimento della qualifica di "eccellenza internazionale".

Da tre anni Monique considera questa esclusione un´ingiustizia. Mi risulta che non sia la sola a pensarlo. Alle tante persone che hanno cercato, negli ultimi mesi, di sanare questa ingiustizia - e credo che molte e molti neppure sapessero che era mia moglie − vanno i miei ringraziamenti. Voglio ricordare che sul tema sono stati presentati due emendamenti sulla legge di stabilità, uno del PD e uno di Forza Italia. Ed è stata Forza Italia a segnalare il suo (21-quater 2) fra quelli prioritari, non il PD. Anche questa informazione è utile per capire che stiamo parlando di un problema reale, non artificioso né "marchettaro", così come reale è l´analogo problema di un´altra istituzione culturale di prestigio internazionale che resta esclusa dalla legge 238, il Festival Verdi promosso dal Teatro Regio di Parma.

Negli ultimi giorni ho scoperto che alcuni colleghi parlamentari, di diversi gruppi politici, seguono il Festival Romaeuropa, conoscono e apprezzano il lavoro di Monique e del team di Romaeuropa − un team giovane, con standard di qualità di tipo europeo e internazionale - e sono venuti a conoscenza che Monique è mia moglie solo per i fatti avvenuti lunedì notte. Alcuni hanno anche speso parole di sostegno, in aula e in commissione, hanno scritto sui giornali, sui social: di questo li ringrazio. Mi appello a loro affinché si trovi in un futuro non troppo lontano una soluzione per l´inserimento di Romaeuropa Festival e del Festival Verdi nella legge 238/2012. 

 

<< INDIETRO
 
agenda 
in parlamento 
rassegna stampa 
contatti 
link 
liberi scambi 
 economia 
 finanza pubblica 
 mezzogiorno e sicilia 
roma 
saggi e scritti 
biografia 

cerca nel sito


 
Copyright © 2019 Marco Causi - Privacy Policy - made in Bycam