Roma, 10 Dicembre 2019  
HOME
Marco Causi

Professore di Economia industriale e di Economia applicata, Dipartimento di Economia, Università degli Studi Roma Tre.
Deputato dal 2008 al 2018.

La soluzione più conveniente non è sempre quella liberistica del lasciar fare e del lasciar passare, potendo invece essere, caso per caso, di sorveglianza o diretto esercizio statale o comunale o altro ancora. Di fronte ai problemi concreti, l´economista non può essere mai né liberista né interventista, né socialista ad ogni costo.
Luigi Einaudi
 



28/04/2014 M.Causi
Le norme speciali per Roma nel decreto "enti locali"
Prima di passare in rassegna le disposizioni contenute nell´articolo 16 del decreto-legge 6 marzo 2014, n. 16, sono doverose due precisazioni: 

La  semplificazione giornalistica e la polemica politica hanno impropriamente identificato per settimane il dl 16/2014 come il "Salva-Roma", in realtà il provvedimento affronta una molteplicità di questioni in materia di finanza locale con ampie ricadute sui comuni (es. Napoli, Venezia) di tutto il territorio nazionale. E´ in questo decreto, in particolare, che viene stabilita definitivamente la regolamentazione della Tasi, introdotta nella legge di stabilità, per consentire ai Comuni di introdurre sistemi di detrazioni ed esenzioni dal tributo.

Inoltre, le norme che interessano Roma capitale sono "ad impatto zero" sui saldi di finanza pubblica perché si basano su risorse già pagate dai contribuenti romani attraverso l´addizionale Irpef. Dal 2008 quelle risorse affluiscono interamente alla Gestione commissariale, e la norma contenuta nel decreto consente di utilizzarne una tantum una parte per i bilanci ordinari 2013 e 2014 del Comune.

(...)
 



 
Leggi l´intero articolo

<< INDIETRO
 
agenda 
in parlamento 
rassegna stampa 
contatti 
link 
liberi scambi 
 economia 
 finanza pubblica 
 mezzogiorno e sicilia 
roma 
saggi e scritti 
biografia 

cerca nel sito


 
Copyright © 2019 Marco Causi - Privacy Policy - made in Bycam