Roma, 21 Ottobre 2021  
HOME
Marco Causi

Professore di Economia industriale e di Economia applicata, Dipartimento di Economia, Università degli Studi Roma Tre.
Deputato dal 2008 al 2018.

La soluzione più conveniente non è sempre quella liberistica del lasciar fare e del lasciar passare, potendo invece essere, caso per caso, di sorveglianza o diretto esercizio statale o comunale o altro ancora. Di fronte ai problemi concreti, l´economista non può essere mai né liberista né interventista, né socialista ad ogni costo.
Luigi Einaudi
 



17/10/2012 (9 Colonne)
IMU, CAUSI (PD): DOVRÀ RESTITUIRE AI COMUNI VERA AUTONOMIA IMPOSITIVA
(9Colonne) Roma, 17 ott - Al termine dell´audizione del Ministro dell´economia Vittorio Grilli in Commissione bicamerale per l´attuazione del federalismo fiscale, Marco Causi deputato del Pd e vicepresidente della Commissione, commenta: "Il Ministro si è presentato con una relazione ampia e articolata. Per quanto riguarda i Comuni, è positivo che il Governo stia lavorando ad una
riscrittura dell´Imu, per farla diventare un tributo propriamente comunale, base di una vera autonomia impositiva, superando la fase sperimentale di cogestione fra comuni e Stato".
"Va ricordato però - continua Causi - che la finanza comunale ha anche bisogno di interventi perequativi, ad esempio fra comuni piccoli e grandi, fra comuni turistici e non, fra comuni con più alta o più bassa capacità fiscale, e che questa perequazione deve essere verticale, e cioè gestita dallo Stato. Uno degli errori dei decreti di attuazione dell´allora Ministro Calderoli è stato
di non aver mai disegnato dei veri fondi perequativi. La riforma dell´Imu, che arriverà nella legge di stabilità o comunque entro febbraio, dovrà quindi rivedere il funzionamento dell´attuale fondo di riequilibrio provvisorio e istituire un fondo perequativo definitivo".
Con riferimento alle posizioni polemiche assunte dalla Lega, Causi commenta: "Mi sembrano pretestuose. E´ chiaro che il fondo perequativo dovrà attingere a risorse diverse da quelle della nuova IMU che resterà come tributo proprio dei Comuni. Ed è chiaro che l´attuale IMU è sovrabbondante rispetto a entrambi gli obiettivi, e cioè potrebbe, volendo, coprire sia i Comuni in via diretta sia
il fondo perequativo statale, e ne resterebbe ancora qualcosa. E infatti abbiamo ricordato al Ministro Grilli in Commissione la proposta del PD di valutare la possibilità di procedere, mentre si fornisce ai Comuni un vero tributo autonomo, all´abolizione dell´addizionale comunale Irpef".
 

<< INDIETRO
 
agenda 
in parlamento 
rassegna stampa 
contatti 
link 
liberi scambi 
roma 
saggi e scritti 
biografia 

cerca nel sito


 
Copyright © 2021 Marco Causi - Privacy Policy - made in Bycam